11201189_10205815204771300_1311380166_o

“Abbiamo intenzione di scoprire e di far scoprire ogni angolo dell’Irpinia. I nostri paesaggi non hanno nulla da invidiare alle più pubblicizzate mete naturalistiche italiane e condividendo le foto delle invasioni sui maggiori social speriamo di invogliare gli appassionati di storia, di arte e di natura a fare un salto da noi”

Sono chiare le premesse di “Invasioni Irpine“, progetto nato verso la metà del 2014 su iniziativa di diverse entità presenti da tempo sul territorio, tra cui:

Il canale social “Paesaggi Irpini“;

L’open blog “Terre del Lupo“;

Le associazioni “Palazzo Tenta 39” e ” Anthemis“;

Ispirati al modello esistente di “Invasioni digitali“, che con cadenza annuale diffonde in rete costruttivi itinerari artistici e culturali, gli invasori girano l’Irpinia armati di fotocamere immortalando i nostri splendidi ma poco conosciuti borghi e paesaggi. Il gruppo, evento dopo evento, ha trovato adesioni anche al di fuori della provincia avellinese toccando l’apogeo con l’invasione del Parco Regionale dei Monti Picentini: oltre 10 i km percorsi per raggiungere la vetta del Monte Magnone ed ammirare un tramonto mozzafiato per poi ripercorrere il sentiero illuminati da torce, divertimento e tanto coraggio.

L’Irpinia offre spettacoli favolosi ogni giorno ad un pubblico inesistente ed iniziative come queste aiutano a far capire quanto sia importante vivere e valorizzare il proprio territorio.

 

Guarda il servizio andato in onda nel Tg di Primativvù, ch 213 e 640 del digitale terrestre