Agricoltori e artigiani, tradizioni e speranze, vecchi e giovani d’ Irpinia nell’affascinante e difficile contesto dell’entroterra.

“In nome e per conto della mia gente” è  l’ultimo romanzo di Franco Cafazzo edito dalla “Per Versi editori”.

L’opera, presentata  prima al CavalBlues di Montefalcione poi alla libreria “L’angolo delle storie” di Avellino, narra la realtà di Pasqualino, ricostruendo, oltre all’appassionante vita privata dell’autore e del narratore, le dinamiche politiche della “prima repubblica” sia a livello nazionale che locale.

Come accuratamente descritto nella prefazione di Angelo Di Falco, il lavoro di Cafazzo stimola una riflessione importante su  cosa sia realmente la politica, portando una testimonianza di una vita spesa per il bene altrui.

Guarda il servizio andato in onda su Primativvù ch.213 – 640 – 649 DTT