IN MEMORIA DI EMILIO RUGGIERO

 

Cristo stima l’umanità gloriosa.

Come te, Emilio,

Sindaco e Consigliere Provinciale,

giovane, nobile e coraggioso.

Nell’ assemblee, con la tua padronanza hai trasmesso sapienza e  saggezza altrui.

All’improvviso hai lasciato il vuoto dentro noi.

Il tuo garbo e il tuo charme

sono sulle labbra di tutti

che consumano il pensiero,

il cuore e la mente.

Quegli occhi celesti

si mimetizzavano con il cielo.

I tuoi ricordi sono qui,

li riporteremo nel tracciato della vita

come progetto di luce,

perché ti vogliamo tutti bene

come un Re Nuar…

Ci manchi, ci manchi…

Senza più i tuoi progetti

si è staccata la presa…

Emilio è Emilio!!!

Così un po’ come Gesù

tanto nominato,

così la tua strada era già stata segnata.

Il tuo sublime è presidente

per tutte le generazioni.

Le anime commuoveranno sempre

dell’amorevole unità del futuro e del presente

E non ti abbandoneremo mai.

Aspettaci con Dio,

ti veniamo a ritrovare.

 Il tuo amico,l’aspirante scrittore tale del Tuo paese Natale                 Vincenzo G