amare-e-servire“Amare e Servire”. Non è solo il titolo del libro scritto da Monsignor Lorenzo Leuzzi, vescovo ausiliare di Roma e Rettore della Chiesa di San Gregorio alla Camera dei deputati. Amare e Servire sono i due verbi preferiti da Papa Francesco di cui l’autore analizza il realismo storico. Amare e servire – cuore del Vangelo – come prospettiva concreta di salvezza di una società in cui le persone, le Istituzioni, il privato e il sociale sono chiamate ad accogliere e portare a compimento una missione cominciata duemila anni fa. Ma da dove partire in questo ambizioso progetto? Dalla periferia dell’esistenza. Da un nuovo centro che sradicare la cultura dello scarto e della esclusione per favorire partecipazione e costruzione. Sono in fondo gli obiettivi che muovo l’associazione culturale Panta Rei di Antonella e Vincenzo Gensale che promuove la presentazione del libro ad Avellino. Presso la sala grasso di Palazzo Caracciolo discuteranno del libro insieme all’autor, don Sergio Melillo vicario generale della Diocesi avellinese, il teologo Michele Zappella, Padre Paolo Scarafoni della Pastorale universitaria di Benevento. Tra i saluti di benvenuto sono in programma quelli del padrone di Casa Domenico Gambacorta, del sindaco di Avellino Paolo Foti e del deputato Angelo Antonio D’Agostino. Sarà il direttore Franco Genzale a Moderare i lavori. In primo piano l’amore come servizio e l’impegno in tal senso della Fondazione Alessandra Bisceglia. La presidente Raffaele Restaino ricorderà la figura della giovane giornalista scomparsa prematuramente sette anni fa quando aveva 28 anni a causa di una malformazione vascolare rarissima. E l’impegno dell’associazione w ale onlus per lo studio e la cura delle patologie vascolari. Da Papa Francesco a chi quotidianamente è impegnato verso gli altri. Amare e servire è il comune denominatore.